14 PIANTE GRASSE NOMI E FOTO: COME RICONOSCERE




Sending
User Review
5 (1 vote)

Piante Grasse spaziopiante.itLe piante grasse sono le più diffuse negli appartamenti, questo perché hanno particolari proprietà che permettono loro di vivere a lungo anche senza cure particolari. Resistono nel tempo e sono comunemente chiamate anche Piante Succulente. Tuttavia ne esistono moltissime varietà, molto diverse tra loro, alcune fioriscono nel periodo invernale, altre in quello primaverile ma sono tutte bellissime. Non necessitano di essere annaffiate di frequente e questo è importante anche quando ci si allontana per lunghi periodi. Per tutte queste caratteristiche sono sempre molto apprezzate, versatili e ideali anche per un regalo, grazie alla loro coltivazione sono la scelta perfetta per chi vuole avvicinarsi al pollice verde. Le piante grasse possono essere tenute in casa ma ne esistono diversi tipi anche da esterno, inoltre non bisogna immaginare a questo tipo di piante come spinose, le varietà dei colori sono moltissimi. Le piante grasse possono essere anche molto particolari e colorate, con fiori e senza spine, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Per aiutarsi nell’acquisto è possibile visualizzare le piante grasse online e farsi un’idea sulle foto a disposizione per comprendere che tipo di pianta si sposa meglio con la propria casa e con i colori della stessa. I prezzi di vendita delle piante grasse possono variare anche di molto, questo dipende non solo dalla tipologia che si sceglie ma anche dal rivenditore. Per chi cerca delle piccole soluzioni da regalare è opportuno dare uno sguardo alle piante grasse di Ikea che hanno dei costi nettamente inferiori a quelli di un vivaio o un fioraio e fanno una bellissima figura.

PIANTE GRASSE NOMI

1) Tra le piante grasse da interno vi sono alcune tipologie che sono ideali da tenere in casa. Questo è un elenco delle piante grasse più diffuse e apprezzate nel settore:

AEONIUM

AEONIUM

AEONIUM

AEONIUM – Questa pianta ha delle foglie piuttosto corpose, di colore scuro quasi violaceo. Si tratta di una delle piante grasse fiorite, infatti i fiorellini gialli sbucano a forma di stella e crescono molto vicini. Una tipologia ideale per chi è alla ricerca di una pianta semplice ma molto graziosa da vedere. Le sue origini risalgono al continente africano e a poche zone d’Europa, si tratta di un sempreverde che deve essere annaffiato solo nei periodi più caldi. Non è una pianta ideale da tenere all’esterno in quanto risente degli sbalzi climatici. Ideale un rinvaso nel periodo primaverile, magari dopo un anno dalla crescita. Durante questa operazione è anche opportuno rimuovere le foglie secche e ormai vecchie.

AGAVE

AGAVE

AGAVE

AGAVE – Piante che hanno forma di rosetta, un fusto piccolo e foglie spesse intrise di spine. In base alla temperatura queste tendono a cambiare colore, possono diventare verdi o grigio in base al clima. I fiori su questa pianta spuntano solo quando ormai è matura, dopo aver fatto la sua fioritura infatti la pianta muore. L’Agave è una pianta grassa molto conosciuta, si adatta benissimo agli interni quanto all’esterno e deve essere irrigata veramente poco per la sua sopravvivenza.

CACTACEAE

CACTACEAE

CACTACEAE

CACTACEAE – Tra le piante grasse questa è la pianta per eccellenza, tante forme e dimensioni, ideale come ornamento grazie anche alla quasi totale assenza di cure di cui necessita- Dotata di spine particolarmente pungenti deve essere posta lontano da zone in cui vi è la possibilità di ferirsi. Anche durante il travaso nei mesi primaverili è necessario fare molta attenzione, non a caso questa pianta è comunemente conosciuta come Cuscino della suocera.

CACTUS DI NATALE (Schlumbergera Buckleyi)

CACTUS DI NATALE (Schlumbergera Buckleyi)

CACTUS DI NATALE (Schlumbergera Buckleyi)

CACTUS DI NATALE (Schlumbergera Buckleyi) – Bellissima tra le piante grasse con fiori da esterno è certamente una delle migliori. Fiorisce nel periodo natalizio ed è dotata di stupendi fiori che spaziano dal rosa al rosso. Una delle sue particolarità risiede nel fatto che si tratta di una delle piante grasse pendenti, infatti i fiori tendono letteralmente a crescere ricadenti rispetto al resto della pianta.

OVATA CRASSULA ( Obliqua)

OVATA CRASSULA (Obliqua)

OVATA CRASSULA (Obliqua)

CRASSULA OVATA (Obliqua) – Questa pianta viene comunemente chiamata anche albero di Giada e previene dall’Africa. Si tratta di una tipologia che può raggiungere anche altezze importanti, ha delle foglie tonde e i fiori sono di forma stellata. Bella da tenere sia sul balcone che in giardino, ha bisogno di moltissima luce e pochissima acqua.

ECHEVERIA

ECHEVERIA

ECHEVERIA

ECHEVERIA – Una pianta grassa dalle origini americane, il nome di questa specie è molto famose grazie alle sue foglie dense e compatte a forma di rosetta e al colore che varia dal rosa, al grigio, all’azzurro. La pianta grassa per chi vuole una sempreverde facile da far sopravvivere, una delle poche che resiste bene anche a climi molto freddi.

PIANTA GRASSA

2) Le caratteristiche delle piante grasse sono note a tutti, queste sono resistenti al freddo, ideali da interno e da esterno e molto belle soprattutto quando presentate in composizioni. Tuttavia, poche persone conoscono delle piante grasse come curarle. Una pianta grassa è resistente ma ha bisogno comunque di cura, non è possibile immaginare di lasciarle così abbandonate. Richiedono poca acqua ma hanno bisogno di tanta luce, proprio perché crescendo nel deserto sono piante abituate ad un clima molto secco e luminoso. Ideale se posizionate in una zona particolarmente calda della casa o del giardino, riusciranno a crescere in modo ottimale. Le piante grasse crescono in territori dove si alternano periodi di siccità e periodi di pioggia abbondante, questo vuol dire che il piano di irrigazione deve seguire la stessa tecnica. Nel periodo primaverile è necessario provvedere ad una concimazione per farla crescere al meglio.

PIANTE SUCCULENTE

3) Chi cerca curiosità sulle piante grasse può farsi una vasta idea sui loro nomi e sulle foto. Le tipologie sono tantissime e riconoscerle è molto facile grazie alle loro caratteristiche che le rendono immediatamente riconoscibili rispetto agli altri tipi di pianta. Tuttavia molti credono che le piante grasse siano solo tipo il cactus o quelle piccole che si vedono spesso nei negozi. Ovviamente non è così e la cosa che rende queste piante ancora più belle sono proprio i fiori.

Delosperma

Delosperma

Delosperma

DELOSPERMA – Piante grasse da esterno, semplici da coltivare e adatte a tutti i tipi di terreno. Hanno tantissimi fiorellini e quindi sono perfette per chi vuole abbellire il proprio giardino. Alla vista non sembrano neanche essere piante grasse, grazie alla particolare fioritura molto abbondante. Si tratta senza dubbio di una delle tipologie più amate e diffuse.

MAMMILLARIA

MAMMILLARIA

MAMMILLARIA

MAMMILLARIA – Questa pianta succulenta è divisa in molte varietà differenti, ideale per appartamento è la classica pianta grassa ricca di spine. Una delle qualità migliori di questo tipo di sempreverde però è certamente nella bellezza dei suoi fiori rossi che spuntano intorno alla parte centrale come fossero una cornice.

sedo

sedo

sedo

SEDUM ACRE – Un’erbacea famosa per i suoi fiorellini gialli che tra maggio e luglio abbelliscono in modo incredibile qualunque balcone. Facili da coltivare e da mantenere, possono essere tenute sia in vaso che comodamente nel giardino senza problemi, evitando però di far ristagnare l’acqua.

4) Ammirando le immagini delle piante grasse rare è possibile notare come queste siano effettivamente simili del tutto alle tipologie più comuni. Quello che le contraddistingue infatti è nella particolare colorazione dei fiori, nella difficoltà di coltivazione e quindi disponibilità sul mercato e soprattutto nella struttura stessa che, se analizzata con cura, è del tutto differente rispetto ad altre tipologie di piante succulente.

ALOE POLYPHYLLA

ALOE POLYPHYLLA

ALOE POLYPHYLLA

ALOE POLYPHYLLA – Una delle piante rare in via d’estinzione, è bellissima, ha delle foglie seghettate che formano una spirale (in senso orario o antiorario). Questa tipologia richiede una grande cura, se coltivata in casa raramente darà seguito alla fioritura che invece è bellissima grazie a delle particolari tonalità di rosso e rosa salmone.

SEDUM

SEDUM

SEDUM

SEDUM – Impossibile non notare la sua assoluta eccentricità. Questa piatta è semplice da coltivare ma assolutamente strana rispetto alle sue simili, ha delle foglie piccole e carnose di colore rosa, ricoperte completamente di piccolissime spine.

LAPIDARIA MARGARETAE

LAPIDARIA MARGARETA

LAPIDARIA MARGARETA

LAPIDARIA MARGARETA – Questa pianta è tra le più piccole in assoluto, ha una tonalità grigio/verde e un fusto piccolo con grandi foglie. Quando viene esposta al sole sembra quasi marmo. I fiori che spuntano su questa pianta sono gialli o arancioni e hanno petali molto sottili.

GREENOVIA AUREA

GREENOVIA AUREA

GREENOVIA AUREA

GREENOVIA AUREA – Una pianta che si sviluppa alle Canarie, le foglie hanno una struttura simile alla rosa e possono essere anche di dimensioni particolarmente grandi. Tra maggio e giugno fiorisce dando vita a fiorellini gialli molto belli.

SEMPREVIVIUM HYBRIDUM

SEMBRIBO DI SEMPERVIVIO

SEMBRIBO DI SEMPERVIVIO

SEMPERVIVUM HYBRIDUM – Questa sempreverde è una delle poche che originano in Europa. Ha un fusto corto con foglie carnose dalle estremità rosse. I fiori spuntano solo all’estremità e sono piccolissimi. Una pianta robusta e dal forte impatto, per chi cerca qualcosa di rustico.

PIANTE GRASSE DA APPARTAMENTO

5) Le piante grasse sono dunque la scelta ideale per tutti coloro che amano il verde e vogliono dare un tocco con una bella pianta. Pur essendo capaci di vivere bene anche con poche attenzioni, sono comunque necessari alcuni accorgimenti durante il corso dell’anno per l’ottimale sviluppo delle piante grasse. Per questo motivo se non si è certi su come curarle o se non si ha la possibilità di effettuare le operazioni necessarie, è meglio optare per delle piante grasse artificiali, in questo modo si avrà comunque un bellissimo effetto senza causare danno ad alcuna pianta.

Leave a Reply

girasole
La pianta del girasole: e le sue 1000 proprietà
alisso
Alisso – Alyssum: le diverse varietà
myosotis
Non ti scordar di me: il fiore dei nonni
asparagi
Asparagi, coltivarli nel nostro orto
Pianta di Basilico
Coltivare basilico: basilico proprietà e semina
Mentha requienii
Mentha requienii (Menta bistaminata)
menta
Coltivazione e usi della menta
rosmarino
Rosmarino, la regina delle erbe aromatiche
amaryllis
Amaryllis: unico nel suo genere
giglio rosso
Giglio rosso | Lilium bulbiferum
ranuncolo
Ranuncolo | ranunculus asiaticus
bulbose
Fiori primaverili da balcone | le bulbose
Il melograno: come piantarlo e come coltivarlo 2
Il melograno: come piantarlo e come coltivarlo
Piante, Grasse
14 PIANTE GRASSE NOMI E FOTO: COME RICONOSCERE
Piante da appartamento: le 8 migliori per la nostra casa 4
Piante da appartamento: le 8 migliori per la nostra casa
Pianta velenosa Aconito, napello
Aconito
Fotosintesi clorofilliana: cos’è e come funziona 6
Fotosintesi clorofilliana: cos’è e come funziona
Cervo volante
Lucanus cervus | Cervo volante insetto utile
terriccio
5 tipi di terriccio e terreni per le nostre piante
la classificazione delle piante
La classificazione delle piante