Agrumi e fruttiferi sempreverdi

2
323
Agrumi

Gli agrumi sono il simbolo delle zone a clima mediterraneo come la Sicilia, la Calabria e la Sardegna, regioni dove d’estate c’è molto caldo e l’inverno è assai mite. Tuttavia in molti luoghi con un’adeguata esposizione soleggiata, in pianura o in collina, fino all’altezza della Liguria, si possono coltivare tranquillamente a piena terra.

AgrumiQuello che gli agrumi non sopportano sono le gelate intense e persistenti, mentre magari riescono a sopportare le basse temperature purché per breve tempo. Tra queste piante sicuramente tra i più importanti troviamo l’arancio, il chinotto, il limone, il mandarino del Giappone o Kumquat, il mandarino comune, il pompelmo, il cedro,. il bergamotto e la limetta, più alcuni ibridi come il mandarancio (incrocio tra mandarino e arancio) e il mapo, detto anche tangelo (incrocio tra pompelmo e mandarino).

Nel blog abbiamo già trattato o tratteremo ognuna di queste piante, descrivendone le caratteristiche e i consigli per la coltivazione. E bene specificare che si tratta tutti di fruttiferi sempreverdi: l’unico agrume a foglie caduche è l’arancio selvatico, il Poncirus trifoliata sin Citrus triptera, che è adatto per le siepi o come alberetto. Detto anche limone da siepe o arancio trifogliato è sicuramente la specie tra tutte più rustica ed è interessante anche solo come ornamentale.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here